Progettazione Partecipata

Cos’è l’approccio partecipativo
 
[dropcap_1]L[/dropcap_1]’approccio partecipativo implica il coinvolgimento attivo dei beneficiari potenziali nelle diverse fasi di un piano, fin dalla sua ideazione.
 
Si tratta quindi di suscitare la condivisione di informazioni, percezioni, esigenze, visioni e, più in generale, conoscenze implicite ed esplicite per farle diventare “patrimonio di progetto”.
 
Per VOCE sono ben 23 le organizzazioni che si sono riunite per progettare insieme gli spazi dedicati, nell’ottica di fare rete. Ognuno ha raccontato la propria “visione” della futura Casa del Volontariato.
 
Il processo di progettazione partecipata è stato realizzato grazie alla conduzione assicurata parzialmente pro bono dalla cooperativa sociale ABCittà, che ringraziamo.
 
I punti affrontati sono stati:
 
1. PROGETTO DEGLI SPAZI DI CO‐WORKING
1.1 “FARE CO‐WORKING CON IL DISEGNO DEGLI SPAZI”
1.2 ATTIVITÀ E POSSIBILI LOCALIZZAZIONI
1.3 CARATTERISTICHE E DOTAZIONI DEGLI SPAZI PER TIPOLOGIA
 
2. INDICAZIONI PER IL REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL CO‐WORKING
2.1 “FARE CO‐WORKING CON L’ORGANIZZAZIONE”
2.2 INDICAZIONI PER IL REGOLAMENTO D’USO DEGLI SPAZI PER TIPOLOGIA
 
Quindi il come suddividere fisicamente gli spazi ed il come utilizzarli in maniera proficua ed ottimale per ottenere i migliori risultati sia in termini di lavoro che di condivisione e socializzazione.

 
[dropcap_1]Q[/dropcap_1]uesta logica di Progettazione Partecipata è entrata nella mentalità di Ciessevi. Sono già 4 anni che vengono coinvolte le associazioni nel progetto biennale. Ci saranno ancora nel corso dell’anno momenti aperti di confronto che prontamente vi segnaleremo.
 
Il prossimo appuntamento per VOCE è previsto a Settembre.
Restate connessi.