Milano: alloggi per i giovani in cambio di volontariato

Milano Casa

Bando promosso da Comune di Milano insieme ad Arci, Dar=Casa e Cooperativa sociale comunità progetto. Le case sono tutte sotto soglia e si trovano nei quartieri di edilizia popolare Ponti e Ca’ Granda. Per presentarsi gli under 30 hanno tempo fino al 7 agosto.

 

Milano, 30 giugno 2014 – Mini appartamenti a canoni agevolati ai giovani Milano che si rendano disponibili per servizi di vicinato. 

 

E’ l’iniziativa di Palazzo Marino che con il progetto ‘Ospitalita’ solidale’ selezionera’ nelle prossime settimane 24 giovani tra i 18 e i 30 anni (reddito non superiore ai 1500 euro, purche’ non assunti a tempo indeterminato) cui assegnare altrettanti alloggi sottosoglia nei quartieri di edilizia popolare Ponti e Ca’ Granda-Monterotondo. “Si tratta di un progetto importante – ha detto l’assessore milanese alla Casa, Daniela Benelli – che ci consente di riqualificare, arredare e assegnare alloggi sottosoglia, troppo piccoli per le graduatorie Erp”.

 

“Inoltre, restituendo all’uso spazi comuni inutilizzati – aggiunge l’assessore – attivera’ nuovi servizi per gli abitanti e favorira’ la coesione sociale e il reciproco aiuto”. I giovani assegnatari pagheranno una retta di 300 euro al mese e potranno usufruire di un percorso di orientamento all’autonomia abitativa e lavorativa. In cambio si chiedera’ loro di dedicare almeno 10 ore al mese come volontari alle attivita’ e agli interventi sociali che verranno realizzati nel quartiere sotto il coordinamento delle associazioni.

 

Le attivita’ proposte partiranno dai bisogni della popolazione, interesseranno bambini, adulti e anziani e potranno essere sia individuali che di gruppo: dal contrasto alla solitudine degli anziani soli, al supporto scolastico per i bambini, passando per l’uso condiviso degli spazi comuni. Interventi che saranno aperti alle proposte, ai gruppi ed alle attivita’ gia’ esistenti nei quartieri.

 

Per ulteriori informazioni il sito è arcimilano.it/ospitalitasolidale. La selezione dei giovani verrà fatta da un’apposita commissione (costituita da membri delle 3 organizzazioni) a seguito di colloqui personali con i candidati che partiranno dal mese di settembre.

 
 

Non ci sono ancora commenti. Scrivi il tuo!


Rispondi