Mattoni cercasi per aiutare i deboli ad alzare la «Voce»

[dropcap_1]Il[/dropcap_1] primo “mattone” arriva dall’Australia. Una donna di origini bergamasche, che ormai da alcuni anni vive dall’altra parte del mondo, ma non si è dimenticata della realtà del volontariato milanese che aveva conosciuto quando era studentessa universitaria. Così ha sottoscritto la prima offerta in denaro, mille euro, per costruire «Voce» (Volontari al centro), la casa del volontariato che sorgerà in via Monte Grappa 6 e sarà il punto di riferimento per le associazioni milanesi.


 

Questo esempio è significativo per noi perché la voglia di contribuire e di realizzare qualcosa di importante per Milano supera ogni limite territoriale.
 
Fondamentale è anche la partecipazione delle aziende che sostengono il progetto con «donazioni in beni e servizi»: dalla fornitura di cemento alla pavimentazione, dai serramenti in acciaio e legno ai pannelli fotovoltaici, dagli impianti elettrici all’ascensore.

 

Sono già stati avviati contatti con aziende che hanno valutato positivamente il progetto e la possibilità di contribuire alla sua realizzazione.

 
Tra di loro troviamo:

[list_checkgrey] [li]Celenit S.p.A. – Pannelli Isolanti Termici ed Acustici per l’Edilizia[/li] [li]Teknofloor & Co srl – Pavimenti sopra evoluti[/li] [li]Sabiana Spa – Azienda italiana che da 80 anni progetta, produce e vende innovativi prodotti di riscaldamento e condizionamento dell’aria[/li][li]TIP TOP FENSTER GMBH srl – Infissi[/li][li]Lualdi – Industrial design applicato alla porta[/li][li]MOGS – Infissi e porte in acciaio[/li]
[/list_checkgrey]
Per ulteriori informazioni cliccare qui