Erasmus Plus: la guida in Italiano

erasmus plus
Questa guida allìErasmuserasmus plus

Questo articolo sull’Erasmus+ è tratto da Scambieuropei. I link nell’articolo rimandano ad approfondimenti sul loro sito che consigliamo a tutti di visitare. 


 

Dopo quasi due mesi dall’inaugurazione del nuovo programma di mobilità dell’Unione Europea, sembra esserci ancora molta confusione attorno a quello che è stato ribattezzato con nome di Erasmus +

Molte persone lo scambiano per il vecchio progetto Erasmus, chiedendosi se sia possibile parteciparvi di nuovo, altri ne hanno sentito parlare per la prima volta sola ora, mentre i più sembrano non conoscerne neanche l’esistenza.

Vediamo allora che cosa è l’ Erasmus + e come funziona.

Cos’è?
Erasmus + (o Erasmus Plus) è il programma dell’Unione Europea, valido dal 2014 al 2020, dedicato all’istruzione, alla formazione, alla gioventù e allo sport e aperto a tutti i cittadini europei.
In sostanza non è che un contenitore di tutti quelli che sono i programmi di apprendimento e mobilità offerti dall’UE, che si sono raccolti sotto un unico nome.

Questi i sette progetti contenuti:

  1. The Lifelong Learning Programme (LLP o Programma di Apprendimento Permanente) ovvero quello che gestiva i progetti ErasmusLeonardo da VinciPlacementComeniusGrundtvig;
  2. Gioventù in Azione, ovvero Scambi Interculturali, Training Course, Servizio Volontario Europeo ecc.;
  3. Erasmus Mundus;
  4. Tempus;
  5. Edulink;
  6. Alfa;
  7. Programma di cooperazione bilaterale con i paesi industrializzati


Verranno inoltre finanziati progetti di cooperazione europea sullo SPORT e in materia di INTEGRAZIONE europea (Programma Jean Monnet).

Obiettivi generali

  1. Alzare il livello di educazione in Europa, favorire la mobilità e creare più occupazione;
  2. Raggiungimento di una cooperazione europea strategica, in ottica del progetto Europa 2020, da un punto di vista educativo;
  3. Rendere più semplice il riconoscimento di certificati e attestati a livello europeo (ad esempio Europass, Youthpass, theEuropean Qualifications Framework (EQF),the European Credit Transfer and Accumulation System (ECTS) ) – Sviluppare la dimensione europea dello sport;
  4. Promuovere i valori dell’Unione Europea.


Struttura
Il programma è diviso in TRE attività chiave, ognuna delle quali rappresenta un diverso settore. (quello che maggiormente interessa ai giovani è l’attività chiave 1; le altre sono rivolte a istituzioni, organizzazioni, associazioni ed enti vari):

Attività chiave 1 – Mobilità degli individui ai fini dell’apprendimento (KA1)
Comprende:

  1. Mobilità per studenti di istruzione superiore, tirocinanti, giovani e volontari; mobilità dello Staff (in particolare docenti, leader scolastici, operatori giovanili): per compiere esperienze professionali e di apprendimento in un’altra nazione;
  2. Garanzia per i prestiti: studenti di istruzione superiore possono chiedere e ricevere un prestito per frequentare un Master o una laurea specialistica all’estero (NEW); – Master congiunti: programmi di studio di alto livello nati dalla cooperazione di Università di diversi paesi (NEW);
  3. Scambi di Giovani e servizio Volontario Europeo;


Attività chiave 2 – Cooperazione per l’innovazione e le buone pratiche (KA2)
Comprende:

  1. Partenariati strategici tra organismi dei settori educazione/formazione o gioventù e altri attori rilevanti; Partenariati su larga scala tra istituti di istruzione e formazione e il mondo del lavoro: per sviluppare iniziative di apprendimento in uno o più settori dedicate ai partecipanti al progetto ( ad esempio Mobilità alunni Comenius, Partenariati scolastici, Comenius Regio)
  2. Piattaforme informatiche: gemellaggi elettronici fra scuole eTwinning,
  3. Portale europeo per i Giovani (European Youth Portal) e piattaforma per l’educazione degli adulti (EPALE – European Platform for Adult Learning – in fase di realizzazione);
  4. Alleanze per la conoscenza e per le abilità settoriali: sempre nel settore dell’educazione, apprendimento, formazione;
  5. Cooperazione con Paesi Terzi e Paesi di vicinato: per sviluppare sistemi di modernizzazione e processi di internazionalizzazione.

Attività chiave 3 – Riforma delle politiche(KA3)
Comprende:

  1. Conoscenza delle politiche europee e nei singoli paesi dei settori educazione, apprendimento e gioventù; – Sostegno all’agenda UE in tema di istruzione, formazione e gioventù mediante il Metodo del Coordinamento Aperto (accordi tra paesi UE);
  2. Iniziative di prospetto, strumenti EU per il riconoscimento, disseminazione e valorizzazione, dialogo politico con stakeholders, Paesi Terzi e Organizzazioni Internazionali.


In aggiunta
 
Iniziativa Jean Monnet

  • – Opportunità per l’insegnamento e la ricerca in ambito interdisciplinare europeo e per rafforzare il dialogo tra mondo accademico e responsabili politici;
  • – Collaborazione fra istituti;
  • – Opportunità per dibattiti e scambi orientativi;
  • – Marchio ad hoc di eccellenza accademica.

 
Azioni nel settore dello sport

  • – Progetti di collaborazione transnazionali ad esempio per combattere il doping, promuovere attività sportive amatoriali e introdurre approcci innovativi nel settore;
  • – Eventi sportivi europei no profit;
  • – Rafforzamento delle conoscenze delle attuali politiche sullo sport attraverso ricerche, raccolta dati e organizzazione di networks e seminari;
  • – Dialogo con le parti europee interessate.



schemaka1.jpg


Chi può partecipare

Per i progetti nel settore dell’istruzione superiore:
– studenti di istruzione superiore (ciclo breve , primo, secondo o terzo ciclo ),
– insegnanti e professori,
– personale degli istituti di istruzione superiore,
– formatori e professionisti di aziende;

Per i progetti nel settore dell’istruzione e della formazione professionale:
– Tirocinanti, apprendisti e laureati,
– Professionisti nella formazione professionale ,
– Personale delle organizzazioni di formazione professionale,
– Tutor e professionisti in imprese;

Per i progetti nel settore dell’istruzione scolastica:
– Dirigenti scolastici , insegnanti e personale scolastico,
– Alunni in istruzione primaria e secondaria;

Per i progetti nel settore dell’educazione degli adulti:
– Membri di organizzazioni di educazione degli adulti , formatori , personale e studenti in educazione per adulti;

Per i progetti nel settore giovanile:
– Giovani 13-30,
– Animatori, personale e membri di organizzazioni attive nel settore della gioventù ;

Per i progetti sullo sport:
– Professionisti e volontari nel settore dello sport
– Atleti, allenatori.

Il programma promuove equità sociale e inclusione facilitando l’accesso a persone in condizioni svantaggiate e con minori opportunità.

SCARICA LA GUIDA IN ITALIANO

 


Vai alla seconda parte ►►
 
 

Non ci sono ancora commenti. Scrivi il tuo!


Rispondi