Skip to content

L’Auditorium all’interno di VOCE sarà uno spazio di produzione culturale, di approfondimento e confronto sui molti temi che costituiscono l’anima di VOCE: l’impegno civico, l’imprenditorialità sociale e il welfare, la rigenerazione urbana e sociale, la sostenibilità, la responsabilità sociale, e molti altri ancora.

I contenuti di seguito rappresentano un’anticipazione di quello che sarà l’Auditorium di VOCE in attesa della sua inaugurazione nell’estate del 2021.

Sette sfide per ripensare la comunità che vogliamo essere

Sette sfide per ripensare la comunità che vogliamo essere

Quello che stiamo vivendo è “un tempo senza nome, che a volte passa velocissimo e a volte non passa mai. In questa reclusione eccezionale, anormale, passo il tempo a sognare il domani. Io sono per il guardare il domani, voglio vederlo il domani, anche se devo cambiare il piano che faccio. Gli uomini hanno bisogno di stare vicini. Non c’è un futuro senza vicinanza, senza stare insieme”. Così poco più di un mese fa il direttore d’orchestra, Ezio Bosso, commentava il tempo che stavamo vivendo. Ora lui purtroppo ci ha lasciato mentre per tutti questo domani post emergenza comincia a…
Guardando al futuro. Il Terzo settore del dopo Covid-19

Guardando al futuro. Il Terzo settore del dopo Covid-19

Guardare avanti è la parola d’ordine di ora. Guardare avanti perché ancora non siamo “fuori dal guado” e serve energia positiva e costruttiva per non vanificare la fatica che abbiamo fatto fin qui per lottare contro questo virus. Guardare avanti perché la strada è ancora lunga e dovremo imparare a convivere con un’alternanza di picchi di infezione, con relative restrizioni sociali, e rallentamenti dei contagi con allentamenti del contenimento. Ma soprattutto guardare avanti perché niente sarà più come prima. Giuliano Ferrara qualche giorno fa diceva che non concorda con chi considera questa situazione una opportunità di catarsi, di miglioramento della…
Nella società del rischio anche il Terzo settore deve cambiare

Nella società del rischio anche il Terzo settore deve cambiare

di Marco Pietripaoli, Direttore CSV Milano   È ancora presto per prevedere compiutamente cosa insegnerà al Terzo settore e al popolo dei volontari e cittadini attivi questa emergenza del Covid-19. Ma Carola Carazzone sabato, nell’articolo “Le fondazioni filantropiche? Adesso sostengano organizzazioni, non progetti”, incomincia a mettere un punto fermo, a mio parere molto importante. Carazzone evidenzia come, a partire dalla crisi che stiamo vivendo, le fondazioni filantropiche possano collaborare con gli enti del Terzo settore con modalità diverse e innovative; e propone una serie di esempi concreti. La stessa sera David Sassoli, presidente del Parlamento europeo, ha posto l’accento sull’urgenza di…
Perché trasformare spazi anonimi o abbandonati in luoghi di comunità

Perché trasformare spazi anonimi o abbandonati in luoghi di comunità

Negli anni ’90 la dimensione della Comunità è stata posta al centro di un serrato confronto esperienziale e culturale. Era una dimensione in forte crisi a fronte allo sgretolamento dei rapporti sociali, all’individualismo, alla solitudine, ai problemi delle periferie urbane, … problemi di allora? Lo sono diventati ancor di più oggi con la crisi economica del 2008 che, come ci ricorda Mauro Magatti, è essenzialmente una crisi di valori, maturata negli anni precedenti e poi manifestatasi nei primi anni 2000 con il tracollo finanziario da cui non ne siamo ancora usciti …, ma non siamo ancora usciti, neppure dalle cause…

Questo sito utilizza i cookies. Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Leggi la Cookie Policy