A Porta Nuova parte il cantiere di VOCE

Il cantiere di VOCE è ufficialmente partito ed è stato presentato alla stampa questa mattina presso la Sala stampa “Franco Brigida” di Palazzo Marino.

2500 metri quadri suddivisi in cinque piani, nuova sede dei Forum del Terzo Settore di Milano e della Lombardia, di servizi di promozione del volontariato del Comune di Milano dedicati ai giovani, di CSV Milano (Centro di servizio per il volontariato-città Metropolitana di Milano), della Confederazione Regionale dei Centri di Servizio della Lombardia (CSVnet Lombardia), dell’Università del Volontariato, di una biblioteca specializzata sui temi del volontariato, di un inedito Ostello che riunirà, da tutta Europa, i giovani dei Corpi Europei di Solidarietà, di un ristorante attento alla sostenibilità alimentare, allo “slow” e al km zero.

Queste sono solo alcune delle offerte che i cittadini potranno trovare in VOCE – Volontari al Centro, edificio in fase di ristrutturazione e restauro in Porta Nuova, situato tra via Monte Grappa e via Melchiorre Gioia, e che sarà inaugurato a maggio 2021.

All’incontro hanno partecipato Anna Scavuzzo, Vice Sindaco del Comune di Milano e Assessore alla Sicurezza, Gabriele Rabaiotti, Assessore alle Politiche sociali e abitative, Ivan Nissoli, Presidente CSV Milano, Paola Pessina, Vice Presidente Fondazione Cariplo,
Marco Pietripaoli, Direttore CSV Milano.

Leggi il comunicato stampa

 

Imprese sociali: + 17% in tre anni

Buone notizie per le imprese sociali italiane.

I dati presentati del XIII Rapporto dall’Osservatorio Isnet sull’impresa sociale presentati il 10 dicembre scorso alla Camera dei Deputati raccontano la stabilità del dati relativi all’occupazione per 7 imprese sociali su 10 con un incremento di 17 punti percentuali negli ultimi 3 anni.

I migliori risultati in termini di andamento economico e innovazione li hanno raggiunti le organizzazioni di inserimento lavorativo che hanno realizzato partnership aziendali, le cooperative di tipo B che hanno avviato relazioni con le aziende e le cooperative sociali di tipo A di medio-grandi dimensioni.

Laura Bongiovanni, presidente di Associazione Isnet,ha sottolineato come “È un tipo di impresa, quella sociale, che difende il lavoro a prescindere dagli andamenti economici”Per Steni Di Piazza, sottosegretario al Lavoro, “A differenza di quanto si sosteneva, la ricchezza non produce altra ricchezza. La cultura dell’impresa sociale ha dato invece un segnale importante: si tratta di persone svantaggiate capaci di dare un valore aggiunto”.

Scarica il rapporto completo su www.impresasociale.net