Il volontariato? Una seconda giovinezza.

L’iniziativa di ricerca volontari realizzata dal Centro territoriale volontariato di Biella e Vercelli si rivolge a persone in età adulta-avanzata e in pensione. “Hanno ancora tanto da dare”. “Un appello alla capacità-possibilità di questa fascia di popolazione”.

 

Il proprio tempo, per il bene di tutti. Con questo slogan il Centro territoriale per il volontariato ritorna a promuovere la ricerca di volontari per le oltre 630 organizzazioni di volontariato delle province di Vercelli e Biella con una nuova campagna. A distanza di 5 anni dall’ultima campagna di ricerca volontari, realizzata nel 2011 in occasione dall’Anno Europeo del Volontariato, l’obiettivo resta lo stesso, ma cambia il target di riferimento: le persone in età adulta-avanzata e in pensione.

 

“Siamo convinti – afferma Andrea Pistono, presidente di Ctv – che la scelta di questa tipologia di persone a cui rivolgere il nostro invito a fare volontariato, sia quella giusta. Ce lo confermano in prima battuta i dati demografici, soprattutto in un contesto territoriale come il nostro, in cui le persone anziane rappresentano un bacino di utenza enorme. Ma non solo: siamo profondamente convinti che queste persone abbiano ancora tanto da dare, in termini di tempo, di capacità acquisite, di esperienze maturate nel corso degli anni. Crediamo infatti che dopo una vita trascorsa a lavorare, possano rivivere una sorta di seconda giovinezza, come volutamente evidenziano i volti e le espressioni dei testimonial utilizzati nella nostra Campagna”.

 

“Il concetto di seconda giovinezza – aggiunge Daniela Mosca, vicepresidente di Ctv, è uno dei punti fermi su cui è stata impostata la nostra comunicazione. Il senso è quasi immediato per noi che da anni operiamo nel mondo del volontariato: utilizzare il proprio tempo, per una finalità di bene comune, fa sperimentare un profondo senso di benessere in chi lo compie e nel contempo è tangibile il rimando di essere parte attiva nella propria comunità, nella propria vita. Questo alimenta quel senso di capacità – possibilità ancora molto presente nella popolazione anziana. Questa diade possibilità–capacità, specificata in maniera molto accurata dal premio Nobel per l’economia Amartaya Sen, racconta, a nostro parere, di persone che sono ancora in grado di mettersi in gioco con competenza e capacità. In una parola di sentirsi vive”.

 

La campagna è stata strutturata con una serie di azioni complementari tra loro in modo da raggiungere in maniera più efficace possibile il suo: pagine sui giornali locali, spot radiofonici, promozione su internet e sui social, volantini, locandine etc. E soprattutto due spot video che hanno come protagonisti “Mario il volontario” e “Daria la volontaria”, che spiegano in modo efficace i benefici della loro scelta (“da quando faccio il volontario… la pensione non mi spaventa… la stanchezza mi gratifica”).

 

Proprio in quest’ottica sono stati contattati più di 50 collaboratori e sostenitori della campagna, tra enti, istituzioni e realtà locali che hanno deciso di sposarne gli obiettivi e di lavorare assieme a Ctv per promuovere lo sportello di orientamento al volontariato (presente in entrambe le sedi: Vercelli e Biella) e trovare nuove risorse per le associazioni.

 

Guarda i video:

Mario il volontario

Daria la volontaria

 

 

Fonte: Csvnet

Lascia un commento