Invecchiamento attivo, una sfida e una risorsa per la comunita’

5 novembre 2012 – Milano: Convegno “Invecchiamento attivo, una sfida e una risorsa per la comunita'”

Nell’Anno europeo dell’invecchiamento attivo e della solidarietà tra le generazioni Auser Lombardia, in collaborazione con l’Ufficio d’informazione a Milano del Parlamento europeo, organizza un evento sulla propria visione di “invecchiamento attivo” e per ricordare il proprio impegno costante nell’offrire servizi alla persona, avviare progetti che favoriscano l’invecchiamento attivo ed elaborare idee innovative finalizzate alla collaborazione tra generazioni.
 
L’iniziativa si terrà lunedì 5 novembre, dalle 9.30 alle 13.00, presso la Sala delle Colonne Banca popolare di Milano, in via San Paolo 12, Milano. Si confronteranno esperti, rappresentanti delle istituzioni, giovani ed operatori di settore. Iscrizioni Per partecipare è necessario compilare il modulo online.
 
Informazioni Koinètica – Segreteria organizzativa – Tel. 02 6691621 – email: koinetica@koinetica.net
Auser Regionale Lombardia
Ufficio Stampa e Comunicazione
Sara Bordoni – tel. 02 26113524
email: sara.bordoni@auser.lombardia.it
 
Fonte: Auser Lombardia
Sito: http://www.auser.lombardia.it/reg/News-4572
 

Il programma
 (pdf)

 


 

Cosa significa invecchiamento attivo? Quanto questa definizione si collega realmente alla ricerca di un miglioramento della qualità della vita delle persone anziane? Invecchiare mantenendosi attivi può veramente portare maggior benessere e partecipazione alla vita sociale?
 
In questo particolare momento storico, dove la vita si allunga e i servizi si riducono, promuovere l’invecchiamento attivo può assumere diversi volti: se sui media le persone anziane giocano a tennis e progettano vacanze, nella vita reale aumenta il numero di chi soffre per mancanza di servizi e di risorse, per la solitudine e la scarsa attenzione della comunità.
 
Chi ha superato la sempre più incerta soglia tra l’essere adulto, maturo e diventare “vecchio” spesso ha come problema principale quello di non cadere da una situazione di disagio a una di bisogno.
 
Nell’Anno europeo dell’invecchiamento attivo e della solidarietà tra le generazioni Auser Lombardia contribuisce al dibattito in corso proponendo la propria visione di “invecchiamento attivo” e ricordando il proprio impegno per offrire servizi alla persona, per avviare progetti che favoriscono l’invecchiamento attivo, per elaborare idee innovative finalizzate alla collaborazione tra generazioni e tra nativi e migranti.
 
Con l’auspicio che le sedi locali dell’associazione possano diventare presto luoghi della comunità dove coniugare protezione (grazie a servizi per il sostegno in particolare delle persone in difficoltà) e promozione (grazie a spazi dove tutti, non solo le persone anziane, possano trovare un punto di riferimento).
 
Su questi temi sono chiamati a confrontarsi esperti, rappresentanti delle istituzioni, giovani, operatori. E i tanti volontari che tutti i giorni rendono possibile il miracolo di far sentire meno sole le persone anziane.

Lascia un commento