E’ nato il Terzo settore

Il nuovo numero di “Vdossier” esce dopo la pubblicazione della legge 106 sulla Gazzetta ufficiale del 18 giugno 2016 “Delega al Governo per la riforma del Terzo settore, dell’impresa sociale e per la disciplina del Servizio civile universale”.

 

Il numero è quindi interamente dedicato alle novità contenute nella nuova normativa per fornire ai propri lettori le informazioni necessarie a comprenderne i meccanismi, metterne a fuoco alcune criticità e per aprire un confronto e una discussione in vista dei decreti delegati.

 

Gli intenti dichiarati dal Governo sono stati espliciti e si potrebbero riassumere in due macro obiettivi: valorizzazione del principio di sussidiarietà e centralità delle capacità produttive ed occupazionali di tutti gli enti del Terzo settore.

 

Il risultato finale appare come una legge centrata sulla regolazione delle potenzialità e sulla necessità di controllo di un mondo produttivo, più che sulla promozione e sullo sviluppo di nuove forme di cittadinanza e partecipazione. Le organizzazioni di volontariato e i volontariati, nelle forme che si stanno moltiplicando, non possono essere guardate, sostenute e sorvegliate nello stesso modo delle organizzazioni produttive di beni e servizi, per quanto di interesse generale.

 

Non si può dire che la Legge Delega metta al centro il volontariato. Anche l’articolo 5, che è espressamente dedicato ad “Attività di volontariato, di promozione sociale e di mutuo soccorso”, affronta prevalentemente il tema della revisione del sistema dei Centri di Servizio, che non esaurisce le aspettative di attenzione e supporto del volontariato.

 

Lasciamo gli approfondimenti della riforma agli interventi raccolti in questo numero Vdossier. Ma, in sintesi possiamo dire che sarà utile procedere ad un processo di “ripulitura” salvaguardando, precisando, e valorizzando le caratteristiche della cittadinanza attiva organizzata, che presta attività gratuite e volontarie, e distinguendo queste dalle innumerevoli e utili attività di impresa sociale o cooperativa.

Perché l’impresa sociale non è la centralità del Terzo settore, ma uno dei suoi soggetti.

 

Scarica Vdossier numero 1 anno 2016

 

 

Fonte: Ciessevi

 

 

 

In Lombardia il gioco di squadra di CSV e Forum Terzo Settore verso una riforma “che parta dal basso”

Lascia un commento