Cooperazione internazionale: da martedì 25 il Fuori Forum

A poco più di una settimana dal Forum della Cooperazione Internazionale, che si svolgerà a Milano l’1 e il 2 ottobre su iniziativa del Ministro per l’Integrazione Andrea Riccardi, il Comune, che ne è co-organizzatore, da martedì 25 settembre dà vita a un «Fuori Forum»: un ampio calendario di incontri, dibattiti, concerti e laboratori per bambini, realizzati grazie alla partecipazione diretta dei cittadini, delle associazioni di quartiere, dei Consigli di Zona e delle organizzazioni non governative, per coinvolgere e sensibilizzare il più possibile la città sui temi della cooperazione e dello sviluppo.
 
Il «Fuori Forum» si declinerà in 44 eventi: 38 aperti al pubblico e 6 riservati alle scuole, 12 conferenze e tavole rotonde, 18 laboratori per bambini, 3 laboratori per ragazzi, 4 mostre fotografiche, 2 eventi di formazione per studenti, 3 serate di musica, 3 presentazioni di progetti di cooperazione e varie proiezioni di short movies e reportages.
 
La sera del 29 settembre è in agenda anche un concerto dell’Orchestra di Via Padova dedicato alla cittadinanza (Anfiteatro della Martesana, Zona 2). Sono 24 le locations dove gli eventi si svolgeranno, distribuite nelle 9 Zone di Milano: biblioteche, musei, centri di aggregazione multifunzionale, aule magne, sale congressi. Ben 43 invece gli enti e le organizzazioni promotrici degli eventi stessi, tra cui Ispi, Fondazione Cariplo (che ospiterà 5 eventi), Politecnico di Milano, Università di Pavia, CeSPI, Expo 2015, Borsa Italiana, Oxfam Italia, Sodalitas e numerose Ong che fanno parte della rete Colomba.
 
«FUORI FORUM è un esempio positivo di partecipazione attiva da parte dei cittadini e del mondo delle associazioni», dice l’assessore al Decentramento e municipalità Daniela Benelli. Sono più di 100 le organizzazioni non governative con sede a Milano e Provincia, 200 in tutta la Lombardia. «Fedele alla sua tradizione di città internazionale e aperta al resto del mondo – aggiunge – Milano riserva grande attenzione al tema della cooperazione internazionale e in particolare alla cooperazione decentrata che ha una sua importante espressione nel co-sviluppo. Nei progetti di co-sviluppo i cittadini stranieri immigrati sono infatti considerati come protagonisti nel favorire la trasformazione e lo sviluppo delle loro società di origine e al tempo stesso soggetti dinamici nel processo di integrazione e sviluppo nelle città che li accolgono».
 
Per chi volesse un quadro dettagliato degli eventi, tutto il programma del «Fuori Forum» è già disponibile online, sul sito del Comune: www.comune.milano.it/fuoriforum

 

Fonte: Il Giorno Milano del 21/09/12

Lascia un commento