I Partner

Comune di Milano e Ciessevi partner di VOCE Volontari al centro

Il sogno di Ciessevi e Comune di Milano è da molto tempo quello di vedere realizzata una Casa del Volontariato; un centro che sia il nuovo punto di riferimento per il mondo del Terzo Settore, per le famiglie e per i giovani alla ricerca di nuovi modi di essere cittadini e di esperienze altamente formative proprio perché al servizio di qualcun altro o di qualcos’altro.
 
Finalmente il sogno si sta realizzando:
 
Il Comune di Milano ha concesso in comodato l’immobile per 20 anni.
Ciessevi si è impegnato a realizzarne il restauro e il riuso.
 
Entrambi collaborano alla progettazione e realizzazione di VOCE.

 


 
Centro servizi per il volontariato della Provincia di Milano: partner VOCE
 
Ciessevi – afferma il presidente di Ciessevi, Lino Lacagnina – crede in un volontariato che, nel fondare la propria azione gratuita sui principi della Costituzione e della Carta dei valori del volontariato, promuove cittadinanza attiva, solidarietà, sussidiarietà, diritti, inclusione e coesione sociale. Ciessevi aggrega significative realtà del volontariato e dell’associazionismo della provincia di Milano per promuovere, sostenere e qualificare il volontariato in tutte le sue forme, tramite servizi e azioni di accompagnamento che ne favoriscano lo sviluppo. E’ con questo spirito che affrontiamo questo progetto che è ha avuto il suo battesimo ufficiale il 3 febbraio del 2011. Ma di una cosa siamo sicuri, se a crederci a questa impresa non fossimo davvero in tanti, non avremmo mai avuto il coraggio di iniziare. Un coraggio che ci viene dalle tante associazioni, soprattutto quelle piccole, che hanno partecipato alla “Progettazione partecipata”, dai bisogni che esse hanno espresso nei diversi progetti biennali che in questi 14 anni di vita Ciessevi ha realizzato, dalle associazioni socie di Ciessevi che hanno deliberato l’iniziativa”.
 


 
Comune di Milano: partner VOCE

L’edificio che ospita è un fabbricato di proprietà comunale di tre piani più interrato, sottotetto e giardino esterno, inutilizzato da 12 anni, situato in un’area di Milano che sta rinascendo nell’ambito del progetto di riqualificazione del polo “Porta Nuova”, ed è facilmente accessibile grazie a mezzi pubblici e piste ciclabili.
Ristrutturato valorizzerà la storia di due secoli, le relazioni col contesto urbano, la tipologia edilizia e i materiali edili originari.