Aggiornamento della disciplina del trasporto sanitario di Regione Lombardia

Approvata dalla Giunta Regionale in data 16 maggio 2016 la deliberazione n. X/5165 avente ad oggetto l’“Aggiornamento della disciplina dei servizi in materia di trasporto sanitario semplice, trasporto sanitario e soccorso sanitario extraospedaliero (atto da trasmettere al Consiglio Regionale).”, pubblicata sul BURL S.O. n. 21 del 23 maggio 2016.

 

Il provvedimento racchiude in un unico documento la disciplina dei servizi di soccorso sanitario extraospedaliero e dei servizi di trasporto sanitario e sanitario semplice, regolamentando gli aspetti attinenti ai requisiti tecnici ed organizzativi, i percorsi formativi, le modalità di presentazione della SCIA, il sistema delle verifiche e dei controlli e gli aspetti attinenti al convenzionamento, per quanto concerne il soccorso.

 

La delibera incide con effetti di varia portata su diversi provvedimenti regionali che hanno fino ad ora disciplinato i servizi citati, ora revocandoli integralmente, ora revocandoli parzialmente o solo aggiornandoli, come espresso in dettaglio nel testo del provvedimento.

 

Oltre alle modifiche dell’iter procedurale, a seguito dell’introduzione della SCIA, per la cui presentazione è allegata alla delibera la modulistica di riferimento (allegato D), si pongono in particolare evidenza:

 

  • – la disciplina relativa ai controlli (paragrafo 3.2 allegato A);
  • – la disciplina relativa alle sanzioni ex art. 27 quinquies l.r. 33/09 ed ai provvedimenti conseguenti all’accertamento dell’assenza o del mancato mantenimento dei requisiti autorizzativi (paragrafo 3.3 allegato A);
  • – la disciplina relativa ai percorsi formativi (paragrafo 4 allegato A);
  • – l’allegato B che concerne le dotazioni dei mezzi;
  • – l’allegato C che costituisce un’utile guida rappresentativa di tutta la casistica di azioni da compiere e requisiti da possedere da parte dei soggetti interessati allo svolgimento dei servizi disciplinati dalla delibera.

 

Entro 60 giorni dall’adozione della DGR X/5165/2016, AREU (Azienda Regionale Emergenza Urgenza) adotterà un provvedimento per la regolamentazione in ordine alla verifica delle competenze acquisite e alla modalità di espletamento dell’esame di certificazione per l’acquisizione della qualifica di “Soccorritore-Esecutore”.

 

 

 

Fonte: Regione Lombardia – Direzione generale Welfare

 

 

Lascia un commento