5 PER MILLE 2010: Fondi in arrivo, finalmente

UPDATE: Sono disponibili gli elenchi dei pagamenti relativi al 5×1000 2010. A questo link
 


Via libera dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per la distribuzione dei fondi alle 39 organizzazioni di volontariato più grandi, sulla base dell’elenco stilato dall’Agenzia delle Entrate.

Fondi del 5 per mille del 2010 in arrivo, almeno per le organizzazioni maggiori.
 
Il Direttore della Direzione generale del Terzo settore del Ministero del Lavoro, Danilo Giovanni Festa, ha firmato lunedì 24 settembre, il via libera per la distribuzione dei fondi alle 39 organizzazioni più grandi. Si tratta degli enti che si trovano nelle prime 39 posizioni dell’elenco del volontariato per il 5 per mille 2010.
 
L’annuncio è stato dato dallo stesso Direttore a margine della conferenza stampa di presentazione della VI Conferenza nazionale del volontariato lunedì mattina a Roma.
 
Il 17 settembre abbiamo ricevuto dall’Agenzia delle Entrate gli elenchi delle organizzazioni a cui andranno gli importi superiori ai 500mila euro – ha spiegato Festa – e questa mattina abbiamo firmato i mandati per la liquidazione delle somme“.
 
Ora la palla passa alla Ragioneria generale dello Stato per le ultime verifiche.
 
Il Direttore generale del Terzo settore del Ministero del Lavoro ha voluto rassicurare le 22mila organizzazioni in attesa della ripartizione delle somme. “Dall’Agenzia delle Entrate ho avuto rassicurazioni sui tempi per le altre organizzazioni. Entro breve riceveremo anche questi elenchi e con la stessa celerità provvederemo a liquidarle“.
 
Carlo Mazzini, sul suo sito www.quinonprofit.it, fa notare che “si tratta delle organizzazioni che hanno incassato, anzi per le quali lo Stato – trattenendosene quasi il 20% – ha stanziato più di 500mila euro. Complessivamente vengono riconosciuti a questi enti 79.600.114,09 euro per un numero di preferenze espresse (di contribuenti che hanno messo firma e codice fiscale dell’ente) pari a 3.217.983. Se non ci fossero stati i tagli – mai ammessi dal Governo ma neppure mai negati – le somme ai primi 39 sarebbero dovute ammontare a 99.500.000 euro, e il versamento medio per contribuente sarebbe passato da 24,74 euro a 30,12 euro“.
 
www.vita.it
www.quinonprofit.it

 

Fonte: http://www.nonprofitonline.it

 
 

One Comment

Close
Non perderti gli aggiornamenti
Clicca sui Social Network nei quali hai un profilo personale